News

Green pass, i negozi in cui non serve dall’1 febbraio


banner ad spacer

Dagli alimentari ai negozi per la cura degli animali, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il decreto n cui vengono individuate tutte le attività per cui non sarà necessario esibire il green pass, a partire dal prossimo primo febbraio. Da questa data infatti, l’uso della certificazione sarà obbligatorio quasi dappertutto e scatteranno inoltre le multe per le persone over 50 non vaccinate. Vediamo nel dettaglio cosa è stato deciso dal governo.

Basta il risultato negativo di un test molecolare o antigenico effettuato o sette o dieci giorni dopo il tampone positivo, che attiva direttamente il ripristino per chi già aveva il documento. Mentre per l’emissione di un green pass da guarigione serve il certificato

Leggi l’articolo

Negozi alimentari e supermercati

Non servirà alcuna certificazione per accedere a supermercati, negozi di generi alimentari al dettaglio, negozi di surgelati, pescherie, macellerie, birrerie, enoteche e mercati rionali. In nessuna di queste attività si potranno però consumare gli alimenti e le bevande acquistate, ma sarà possivbile solo acquistare i prodotti.

Farmacie, negozi per prodotti sanitari e ottici

Ingresso libero a tutte e tutti, a prescindere dalla certificazione, per andare in farmacie, parafarmacie, erboristerie e altri negozi che vendono prodotti igienico sanitari compresi deodoranti e saponi. Nessuna certificazione richiesta anche per andare dagli ottici.

Edicole e librerie

Presso edicole e librerie all’aperto si potranno acquistare libri e riviste senza green pass.

Si tratta di una modifica nella visualizzazione delle dosi all’interno del documento e riguarda soprattutto chi al primo ciclo ha ricevuto il vaccino monodose di Johnson & Johnson

Leggi l’articolo

Tabaccai

Niente green pass per gli esercizi all’aperto, mentre sarà necessario per quelli al chiuso.

Carburanti e riscaldamento

Accesso libero anche ai benzinai, per acquistare carburante e prodotti per il riscaldamento come pellet, legna e altri combustibili.

Questure e uffici giudiziari e sociosanitari

In questi uffici si potrà entrare senza green pass solo in caso di urgenza, come una denuncia da presentare o per altre operazioni non rimandabili.

Vale solo per chi è vaccinato o guarito da meno di quattro mesi e per chi ha già ricevuto la dose booster. Dovrà adoperare per 10 giorni sempre la mascherina Ffp2 e sottoporsi a un tampone se insorgono i sintomi

Leggi l’articolo

Prodotti per animali

Niente certificazione anche per accedere ai negozi che vendono cibo e prodotti per la salute e la cura degli animali.

I controlli

Anche nelle attività dove non è previsto l’obbligo del green pass, le autorità effettueranno controlli a campione.

Fonte: www.wired.it

banner immuni
Messenger Health Alert
Messenger Health Alert